11 giugno 2017 – Elezioni amministrative a Sesto San Giovanni

Un intervento di Gio Pietra, Presidente de La Fabbrica della Città
SINISTRA ITALIANA E LA FABBRICA DELLA CITTA': un percorso costruito in profonda simbiosi.

LA FABBRICA della Città e Sinistra Italiana si propongono con le loro Candidate e i loro Candidati in un’unica lista cittadina.

LA FABBRICA nasce come laboratorio di nuove modalità politiche promossa da quattro donne che nella passata consiliatura hanno sperimentato una pratica politica nuova in progetti, delibere, percorsi per la qualità vita nella nostra Città e tanto altro, in stretta collaborazione e scambio con i soggetti direttamente interessati. Abbiamo avuto modo così di lavorare in relazione con quel mondo fantastico per entusiasmo, dedizione e capacità di leggere i bisogni che è quello del volontariato e delle Associazioni impegnate in progetti culturali e di welfare. Sempre con le associazioni e con singole cittadine e cittadini, abbiamo portato avanti una politica perché la nostra comunità possa essere vissuta con agio da tutte le persone qualsiasi sia la loro situazione fisica, mentale e affettiva.
Siamo state protagoniste, sempre in collaborazione con i soggetti interessati, di una lunga azione sui diritti e le pari opportunità.
Nella passata consiliatura non sempre siamo state in pieno accordo con alcune scelte del principale partito di maggioranza e su vari argomenti abbiamo portato avanti, spesso con successo, la nostra posizione.
Proprio sui temi che ci vedevano in contrasto abbiamo registrato sovente da parte della nostra Sindaca Chittò disponibilità di ascolto e mediazione.
Nel percorso di costruzione con cittadine e cittadini della nostra lista e del nostro programma abbiamo incontrato interesse ed attenzione da parte di Sinistra Italiana, partito che ha voluto sperimentare con noi un cammino nuovo e fuori dalle modalità tipiche dei partiti.
Crediamo che questo incontro e questo lavorare insieme nasca dal fatto che, come noi, Sinistra Italiana sta concretamente cercando un rinnovamento, meno ideologico e più legato alla realtà quotidiana, per costruire una nuova strada per la sinistra che, a partire dai principi fondamentali di uguaglianza e solidarietà, sappia porsi come soggetto capace di un reale confronto con le complessità dei nostri tempi.
Quindi noi oggi ci proponiamo come progetto di governo della nostra Città con uno sguardo nuovo, che tiene conto del sentire femminile e dei principi di sinistra.
Questo percorso di radicale rinnovamento è per noi un punto di non ritorno che pone al centro la Politica come bene comune e non come interesse di singoli o gruppi.

Lascia un commento